Classe Virtuale e OHILab: un mix esplosivo!

Il logo del progetto di Classe Virtuale 2015
Il logo del progetto di Classe Virtuale 2015

Voglio iniziare questo post con il comunicato stampa che hanno scritto i ragazzi di Classe Virtuale 2015:

La XV Classe Virtuale Loccioni è lieta di presentare TID (Technologic Interactive Desk), un progetto innovativo dedicato ai bambini che unisce il gioco all’apprendimento.

La presentazione si terrà domani  25 giugno alle ore 18:00 presso la sede Loccioni di Angeli di Rosora.
Da sempre Loccioni collabora con scuole del territorio puntando su nuove leve e proprio per questo parte del gruppo si occupa di portare avanti progetti di integrazione con la scuola tra cui Classe Virtuale. Quest’ultimo nasce nel 2001 e coinvolge i ragazzi delle classi IV degli Istituti Tecnici locali. Agli studenti selezionati viene assegnato un progetto tecnico ed un budget per realizzarlo. L’attività formativa prevede incontri durante il periodo scolastico, da gennaio a maggio. Successivamente i ragazzi svolgono uno stage di tre settimane presso il Gruppo Loccioni dove sono chiamati a realizzare il progetto assegnato, che integra le differenti competenze dei ragazzi e li stimola alla creazione di soluzioni innovative. Quest’anno il progetto coinvolge trenta ragazzi provenienti dagli  ITIS di San Severino Marche, Fabriano, Jesi ed Ancona, di diverse specializzazioni tra cui chimica, informatica, meccanica, elettronica ed elettrotecnica.
Arrivati alla quindicesima edizione, gli studenti hanno intrapreso un percorso di formazione e si sono cimentati poi nel progettare uno strumento utile e divertente per far capire ai bambini l’ importanza delle api nella natura. Per portare a termine questo obiettivo hanno dovuto mettere in campo tutte le loro differenti competenze e conoscenze . Si tratta di un breve periodo in cui i ragazzi sono passati dai banchi di scuola alla realtà di un’impresa contraddistinta da un forte spirito collaborativo che si riesce a percepire fin dal primo giorno. Ognuno riesce in poco tempo ad integrarsi ed apprezzare questo aspetto che non è facile da trovare in altri ambienti. I ragazzi imparano inoltre ad impegnarsi ed autogestirsi nello sviluppo di un progetto divenendo più intraprendenti e responsabili. Al termine delle tre settimane hanno la possibilità di presentare il lavoro svolto in un evento appositamente organizzato dagli stessi nella sede del Gruppo Loccioni di Angeli di Rosora (AN).

Il Gruppo Loccioni, leader mondiale in collaudo,misura per il controllo qualità, automazione industriale ed energia, è un’impresa fondata nel 1968 da Enrico Loccioni. E’ una realtà di oltre 400 collaboratori che può essere identificata come “sartoria tecnologica” per il miglioramento della qualità e dell’efficienza di prodotti e processi realizzati su misura per il cliente.

Da circa 3 anni sono il tutor della Progettazione Elettronica che segue i ragazzi di Classe Virtuale. Quest’anno ho lanciato loro una sfida che poteva essere molto ardua per chi, durante la scuola, ha visto molto poco sui microcontrollori o è molto abituato al semplice mondo di Arduino: usare nel progetto le schede di sviluppo Freedom della Freescale e le librerie OHILib scritte da OHILab. Qualcuno ha accettato la sfida in maniera molto convinta, qualcuno invece era titubante, ma tutti si sono messi tutti a lavoro e con grande impegno hanno imparato a conoscere la scheda, il microcontrollore, le rogne del Kinetis Design Studio e le gioie di vedere le cose funzionare!

Sono molto contento e anche orgoglioso di quello che sono riusciti a fare! Grandi Ragazzi!!!